Memorizzare velocemente

COME MAI DEI METODI COSI' EFFICACI NON VENGONO INSERITI NEI PROGRAMMI SCOLASTICI PER FACILITARE GLI STUDENTI NELLO STUDIO?

Sono andata ad un meeting dove il prof. Luca Romito ha presentato la sua Fondazione Vivifelice.

Egli si occupa prevalentemente di corsi di Apprendimento, Lettura rapida e Comunicazione. Per la diffusione di queste metodologie collabora con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e con l’Università degli studi di Bari. Grazie al suo progetto, MEMORY (che compie quattro anni) è ogni giorno nelle Scuole Superiori pugliesi incontrando quotidianamente circa 200 ragazzi e relativi docenti per condividere con loro i miei studi sull’apprendimento efficace, la memorizzazione e la Lettura veloce. Ora anche nel centro e nel nord Italia, molti docenti stanno rispondendo positivamente, anche se ancora siamo davvero in pochi ad aver compreso l'importanza di un necessario cambiamento nel campo dell'istruzione. Infatti alla presentazione, (secondo me interessantissima), alla dimostrazione e alla spiegazione, tutti i ragazzi sono rimasti entusiasti e desiderosi di applicare determinate metodologie. Si sono resi conto che ciò potrebbe facilitare studio, comprensione, apprendimento, ma soprattutto la memoria a lungo termine. DI TUTTA RISPOSTA I DOCENTI ALL'UNANIMITA', TRANNE UNA PROFESSORESSA, HANNO AVUTO DUBBI SUL RISULTATO E HANNO AFFERMATO CHE TUTTO CIO' E' CONTRO I LORO METODI!!!! Vorrei sapere quali metodi adottano e se i loro metodi danno come risultato quello che notiamo nei giovani: poco interesse, poca memoria, o comunque a breve termine, poca concentrazione e difficoltà di apprendimento, forse sarebbe opportuno porsi delle domande.
Hanno paura che venga messo in discussione il loro lavoro? Hanno paura che la loro presenza possa divenire obsoleta? Non è così, l'insegnate è sempre una figura molto importante e necessaria in una scuola. Pensate che bello, invece, se i professori potessero svolgere il loro lavoro in armonia e in un ambiente rilassato, dove i ragazzi imparano con voglia e dedizione. Non è un' utopia, ma una possibile realtà. Lavorerebbero tutti con soddisfazione e interesse e il rapporto invece che di conflitto, sarebbe un rapporto propositivo e costruttivo.
I ragazzi sono insolenti, disattenti e svogliati solo perché l'istruzione nellle scuole italiane, non è accattivante e interessante. E' fatta e costruita appositamente per una mente logica. Ma noi non abbiamo solo una mente logica. Quella emozionale forse fa da padrona, quindi non è forse venuto il momento di cambiare tecniche di insegnamento?
Come mai quando il PROF. ROMITO LUCA, ha parlato a tutta la scolaresca, nessuno ha fiatato, disturbato o fatto domande stupide? La risposta non voglio essere io a darla, spero che i docenti si facciano un esame di coscienza, ma più che altro lo faccia tutto il sistema scolastico. LA SCUOLA IN ITALIA E' DA RISTRUTTURARE, E VELOCEMENTE, PRIMA CHE CROLLI, COME LE VECCHIE STRUTTURE DECADENTI.

Date un'occhiata a questo, è illuminante http://www.youtube.com/watch?v=FV7XS-1ix8Y

------------------------------------------------------

ECCO CIO' CHE HO TRATTO DAL LINK : http://www.vivifelice.it/

 

Memorizzare velocemente

Come memorizzare qualsiasi informazione più velocemente ed a lungo termine
La qualità della nostra vita dipende dalla qualità dei nostri pensieri. Utilizzare la mente in maniera appropriata non è un atto spontaneo ma un’abilità che si può imparare. L’abilità nel memorizzare velocemente e ricordare qualcosa a lungo termine ne è un chiaro esempio. A scuola impariamo molto (matematica, scienze, letteratura, storia, etc...) ma non la cosa più importante: un metodo di studio che ci permetta di memorizzare velocemente ed a lungo termine. 


Ciò che comunemente le persone fanno per memorizzare si riduce a due sole attività: 

1. RIPETIZIONE (orale o mentale)

2. RISCRITTURA (riassunti o schemi). 


Scientificamente questi approcci inducono l’apprendimento a memoria e non sfruttano più dell’11% della mente umana e non danno ricordo a lungo termine. Ti è mai capitato di studiare qualcosa e poi non trovarla nella tua memoria? Al contrario ti è mai capitato di memorizzare perfettamente, velocemente ed a lungo termine ciò che magari hai sentito o visto solo una volta (senza riuscire a dartene una spiegazione)?



Come Funziona la memoria umana?


Immagine riferita a: memorizzare velocementeIl ciclo biologico della memorizzazioneLa memoria umana è progettata per memorizzare velocemente ed a lungo termine le informazioni SOLO SE SONO:

visive: è più facile ricordare il viso di una persona piuttosto che memorizzare il nome!

associative: capiamo DAVVERO quando colleghiamo un concetto nuovo ad un altro che già abbiamo nella memoria a lungo termine oppure ad uno più semplice e concreto (è a questo che servono gli esempi)

emotivamente rilevanti: se un avvenimento ci colpisce è più facile che rimanga nella tua memoria anche a lungo termine. O ancora, più amiamo una materia scolastica, più è facile studiarla.



 

Cosa succede nella memoria a livello biologico?

Immagine riferita a: memorizzare velocementeCervello umano - Visione mesialeA livello biologico l’organo che "decide" cosa memorizzare oppure no è l’ipotalamo. L’ipotalamo si trova nel lobo limbico ed è la parte del cervello sede delle emozioni e della memoria a lungo termine (insieme con il lobo prefrontale).


PER SINTETIZZARE: 
Noi siamo facilitati nel memorizzare velocemente ed a lungo termine quello che il nostro cervello identifica come IMPORTANTE e/o EMOZIONANTE.


ESEMPIO: capita di studiare qualcosa che non amiamo e dopo mille ripetizioni risulta comunque difficile da memorizzare. Ma la stessa persona, se appassionata, ad esempio di calcio, dopo UNA SOLA lettura della Gazzetta dello Sport, ricorda velocemente a memoria dati, punteggi, nomi, elenchi con una dovizia di particolari assoluta!

Vuoi migliorare la tua memoria e memorizzare più velocemente ed a lungo termine?

Esistono delle tecniche per per migliorare la memoria e per far associare IMPORTANZA ed EMOZIONE anche a ciò che per noi spontaneamente non ne ha (ad esempio una materia scolastica o un aggiornamento lavorativo). Il risultato è che si riesce ad avere la stessa efficacia che abbiamo per gli argomenti che ci appassionano, anche per gli argomenti che non amiamo.


2 commenti:

Luca Romito ha detto...

Ciao, volevo ringraziarti per le splendide parole spese nei miei confronti e sulle metodologie che con tanta passione insegno.
Si alle volte capita che alcuni docenti o studenti non apprezzino il lavoro che svolgo, ma ti assicuro che sono solo una minor parte. I docenti sono prima di tutto degli studiosi e sono ben consapevoli delle profonde radici storiche che le tecniche metacognitice possiedono. Ovviamente, come in tutte le categorie, ci sono docenti e "docenti", studenti e "studenti".

Grazie ancora

Luca

Luca Romito ha detto...

Ciao, volevo ringraziarti per le splendide parole spese nei miei confronti e sulle metodologie che con tanta passione insegno.
Si alle volte capita che alcuni docenti o studenti non apprezzino il lavoro che svolgo, ma ti assicuro che sono solo una minor parte. I docenti sono prima di tutto degli studiosi e sono ben consapevoli delle profonde radici storiche che le tecniche metacognitice possiedono. Ovviamente, come in tutte le categorie, ci sono docenti e "docenti", studenti e "studenti".

Grazie ancora

Luca